Cartelle Esattoriali

//Cartelle Esattoriali
Cartelle Esattoriali 2017-05-07T06:42:27+00:00

ULTIMATUM PER I TUOI DEBITI

CON EQUITALIA:  31  Marzo 2017

Chiedi consiglio e chiama il  338-83 10 374

SERVIZIO GRATUITO OFFERTO DA TRE ASSOCIAZIONI CONSUMATORI FINO AL 28-02-2017

Questo invito è rivolto a tutti coloro che temono di perdere l’opportunità offerta dalla legge di stabilità

La Legge che rende ufficiale la nuova rottamazione delle cartelle esattoriali  , già prevista dal Decreto-Legge n. 193/2016, e poi pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 2 dicembre 2016 . La Definizione agevolata prevista dal DECRETO in vigore dal 3 dicembre, si applica alle somme riferite ai carichi affidati a Equitalia tra il 2000 e il 2016.Ma la paura di aderire e poi non poter pagare è tanta . Serve maggior chiarezza e cerchiamo di aiutare  i Cittadini offrendo un servizio gratuito per associati e non associati.
Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge. La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente oppure dal Tributarista abilitato.

Per chiarimenti ed eventuale assistenza nella compilazione delle domande Vi preghiamo di contattare i nostri uffici.

 

Poche notizie per decidere se rottamare Equitalia od attenere la nuova

AGENZIA DELLE ENTRATE  & RISCOSSIONI  

La rottamazione delle cartelle di pagamento: si o no?

Profili critici di accesso alla relativa domanda per i debiti ormai prescritti …

stop-equitalia-640x3141Per i contribuenti che devono saldare il proprio debito col Fisco, grazie alla chiusura di Equitalia e alla conseguente rottamazione delle cartelle esattoriali previste dalla Legge di Stabilità 2017,  si aprono nuove possibilità. Il Decreto Legge 193/2016 ha, infatti, previsto la possibilità per i contribuenti (persona fisica, società, ecc.) di definire in via agevolata le somme iscritte a ruolo da parte di pubblici Uffici in ruoli “affidati” agli Agenti della riscossione (ivi inclusi gli avvisi di accertamento esecutivi) tramite il pagamento in unica soluzione o in un massimo di 5 rate entro il 30/09/2018, di quanto iscritto a ruolo a titolo di imposta + interessi di ritardata iscrizione a ruolo dell’aggio e spese di procedura (es: spese di notifica) dovuti all’agente della riscossione senza corresponsione di sanzioni e interessi di mora.

Da una statistica si ritiene potrete ottenere sconti tra il 25 %  ed il 40 % del tributo chiesto da equitalia.

Escludendo le cartelle pazze /prescritte/ illegittime anche fino al

70 % !  Ma non lo dicono allo sportello  i ligi funzionari di equitalia !   

Attenzione però, perché prima di procedere alla presentazione della domanda di definizione agevolata delle cartelle di pagamento sarebbe opportuno analizzare caso per caso la propria posizione debitoria, attraverso un’attenta analisi delle cartelle di pagamento e/o degli estratti di ruolo.

 

Prima di decidere se aderire dovete agire come segue :

  1.  recatevi in equitalia e chiedete l’estratto di ruolo .
  2.  trasmettete all’indirizzo    equitalia@avvocatoinfamiglia.com    tale estratto di ruolo e fate valutare all’esperto in forma gratuita  ( non serve associarsi )  quale possa essere il vantaggio economico.
  3. In base ai valori ottenuti potrete decidere  con raziocinio e senza pressioni da parte dell’ente impositore .

 

ATTENZIONE :   se vi recate presso gli sportelli di equitalia la loro proposta sarà quella di aderire a

” rottamare ” tutte le cartelle esistenti ( cartelle pazze comprese!)

perdendo Voi il  diritto di contestarle. 

Invece bisogna decidere  e capire quali  sarà meglio ” rottamare ” e quali non fare nulla  per i seguenti motivi :

Totale o parziale assenza  di una valida notifica della cartella di pagamento e/ degli avvisi di accertamento e/o degli avvisi di addebito,  debiti ormai prescritti e/o decaduti.I

In conclusione, per chi ha ricevuto la cartella di pagamento già da qualche anno potrebbe sfruttare gli inevitabili ritardi legati ad una inefficiente attività di riscossione del credito o comunque alla prescrizione maturata nei ritardi legati al passaggio dagli enti impositori agli Agenti per la Riscossione.

Per i ruoli più recenti, se Equitalia o Riscossione Sicilia S.p.A. non provvederà ad inviare valide intimazioni di pagamento prima del termine di scadenza, il debitore (in teoria) non sarebbe più tenuto a pagare nulla, diversamente sulle posizioni non contestabili converrà quasi sicuramente aderire alla rottamazione e almeno usufruire dello sconto su sanzioni ed interessi.

Si potrebbe, infatti, valutare di definire solo alcune delle cartelle di pagamento e cioè quelle validamente notificate o non ancora prescritte considerato che l’art. 6, co. 13 – bis del D.L. 22.10.2016 n.193 sancisce la possibilità di definizione parziale e/o dei singoli ruoli contenuti nella cartella.

 

Non fate gli struzzi, informarsi costa solo olio di gomito ma potrebbe farvi risparmiare molto denaro. 

Richiedi Gratuitamente la convenienza alla rottamazione