Ricorso contro le multe

/Ricorso contro le multe
Ricorso contro le multe 2017-11-14T15:46:07+00:00

Multe in aumento: è l’Italia la ‘regina’ d’Europa

Negli ultimi tre anni, aumento del 956% di multe in Italia!!!

Gli automobilisti sono da polli da  spennare per ripianare i bilanci Comunali ! 

Questa è l’amara verità 

Fonti:

I comuni per fare ” bilancio ” aggrediscono gli automobilisti  !!!

Ecco perché è nata la sezione di 

AVVOCATO IN FAMIGLIA SU QUATTRORUOTE

Esperti in ricorsi stradali  e contestazioni a disposizione! 

E’un servizio solamente on-line  che risponde in 48 ore 

Una indispensabile difesa che  nasce per  soddisfare l’ esigenza di quegli utenti della strada che a seguito della notifica di una multa ingiusta, intendano difendersi in maniera professionale e rapida dai verbali di accertamento al codice della strada. 

Internet e la sua potenza hanno reso possibile il nostro  progetto con risultati eccezionali. 

Buona parte delle multe 

contengono vizi , irregolarità e anomalie 

che le rendono nulle! Fate valere i vostri diritti !

Noi predisponiamo un ricorso che evidenzi anche il più piccolo errore. 

Ed il Prefetto , constatato l’errore , deve solo annullarlo !!!

Ecco  come funziona il servizio in breve 

Controlliamo in 48 ore qualsiasi tipo di multa: 

Area C, ZTL, Autovelox, Passaggio con il rosso, Tutor, Photored, Street Control, guida con il cellulare, guida pericolosa, divieto di sosta, parcheggio strisce blu etc …

Questo è l’unico servizio che gratuitamente  analizza attentamente la  multa e se si ravvisano elementi idonei per procedere al ricorso trasmette l’OK e comunica la procedura di contestazione in autotutela ! 

Il nostro scopo è farti annullare la multa. 

Se il Prefetto non annulla il verbale procediamo Noi a predisporre il ricorso al Giudice di Pace !

Con la nostra preanalisi del verbale gratuita ( in 48 ore saprai se la contravvenzione è annullabile )  evitiamo di farti perdere inutilmente tempo e soldi con un ricorso che per mancanza di presupposti probabilmente non andrebbe in porto.

Tutti i nostri ricorsi, sono realizzati ed argomentati facendo riferimento alle sentenze giurisprudenziali più significative che regolano la materia e costruiti caso per caso per impugnare qualsiasi tipo di verbale inerente infrazioni al codice della strada.Grazie ad Internet e la presenza capillare dei Ns legali  siamo in grado di assistervi su tutto il territorio nazionale con risultati eccezionali !!!

Controlla se hanno violato i  tuoi diritti !

Come utilizzare il servizio in sintesi

  1.  Il servizio è riservato ai soli associati .
  2.  Mandaci  la tua multa per una preanalisi  ( fronte retro della multa e della busta postale  )
  3. Attendi 48 ore e se riteniamo vi siano sufficienti elementi per procedere al ricorso ti diamo il parere positivo .
  4. Il nostro Team di esperti  predispone il ricorso vincente
  5. Inoltriamo insieme a Voi  il ricorso alla Prefettura secondo le indicazioni necessarie
  6. Vinci il ricorso e la multa è annullata

I Nostri avvocati sono pagati  solo con buon esito  del ricorso e devi pagare loro  il 10 % del denaro risparmiato ed a ricorso vinto. Voi  anticipate le spese vive necessarie per redarre il ricorso che variano a secondo del valore della contravvenzione nel caso di ricorso dal Giudice di Pace.

PERCHE’ FARE RICORSO ?

 Tutte le multe possono contenere errori formali o sostanziali o semplicemente venire comminate per infrazioni non commesse, migliaia di multe sono illegittime (che non hanno le qualità o le condizioni richieste dalla legge per essere riconosciute giuridicamente valide) quindi possiamo contestare  le multe per ogni infrazione come autovelox, limite di Velocità, Area C, ZTL, T-Red, divieto di sosta, passaggio con il semaforo rosso, strisce blu, pulizia strade, guida al cellulare, guida in stato d’ebbrezza, guida senza cinture…

 Entro 60 giorni dalla data di notifica del verbale è possibile fare ricorso al Prefetto, mentre entro 30 giorni è possibile fare ricorso al Giudice di Pace; 

QUALI SONO I POSSIBILI ESITI DEL RICORSO AL PREFETTO 

 1) Il Ricorso non viene accolto: il Prefetto emette un’ordinanza con la quale stabilisce una sanzione pecuniaria pari al doppio della sanzione originale (la multa raddoppia). Il ricorrente ha tempo 30 giorni per pagare quanto richiesto oppure per  impugnare l’ingiunzione davanti al Giudice di Pace.

2) Il Ricorso viene accolto: il Prefetto emette un’ordinanza con la quale stabilisce l’archiviazione (annullamento) del verbale che così estingue sia le sanzioni pecuniarie che le sanzioni accessorie se previste, come ad esempio il sequestro del veicolo e la sospensione della patente.

3) Il Ricorso si considera accolto per silenzio-assenso: il Prefetto non risponde entro i termini previsti  e quindi il ricorso si intende accolto.


QUALI SONO I TERMINI PREVISTI DI RISPOSTA 

DEL PREFETTO ?


Quando il ricorso viene inoltrato al Prefetto quest’ultimo ha 30 giorni di tempo per chiedere al Comando di Polizia tutti gli atti necessari, che ha sua volta 60 giorni per inviare la documentazione richiesta.
Una volta che il Prefetto ha ricevuto quanto serve per valutare e decidere, iniziano a decorrere i 120 giorni nei quali dovrà emanare l’ordinanza; per notificarla al ricorrente l’ufficio ha a disposizione ulteriori 150 giorni.
Una volta trascorsi 360 giorni dalla data di accettazione del ricorso alla Prefettura senza che prima non ti sia stata notificata l’ordinanza, puoi considerare il ricorso accolto per silenzio – assenso 30 + 60 + 120 + 150 = 360 giorni)
Se il ricorso al Prefetto viene inviato tramite la Polizia locale o l’organo accertatore la procedura rimane invariata ma si risparmiano i primi 30 giorni, quindi il tutto termina in 330 giorni invece che 360
.

Il termine di un verbale spedito per posta va calcolato conteggiando i 30/60 giorni (a seconda se si ricorre al Prefetto o al Giudice di Pace) a partire dalla data di spedizione e non da quella di ricezione; se invece il verbale è stato fatto con “contestazione immediata” (ad esempio un vigile in strada ci fa il verbale) la decorrenza parte dal giorno successivo.

Per tutte le multe: se il termine cade in un giorno festivo, slitta al primo giorno successivo non festivo.

Cosa aspetti?
inizia ora con la preanalisi del verbale!

E’ gratis e ti consente di risparmiare soldi che vanno nelle casse del Tuo Sindaco ! 

Ma servono a pagare loro gli stipendi e non alla Cittadinanza! 

BASTA PAGARE E TACERE . FATE RISPETTARE LA LEGGE 

PROPRIO A  COLORO CHE VI HANNO SANZIONATO!

Quali documenti servono ?

 
1)  copia fronte/retro della busta su cui è riportato il numero della Raccomandata e il timbro postale
2) copia fronte/retro del verbale di notifica della contravvenzione.

Mandate tutto via mail a :  MULTA@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM