SONO CORRETTE LE SPESE CONDOMINIALI CHE PAGATE?

/, autotutela, Manuali, Normativa, Privacy, problemi, TRUCCHI PER DIFENDERE LA FAMIGLIA/SONO CORRETTE LE SPESE CONDOMINIALI CHE PAGATE?

SONO CORRETTE LE SPESE CONDOMINIALI CHE PAGATE?

 Spese condominiali sospette? L’amministratore di condominio non vi soddisfa? Ecco come difendervi!

spese condominiali

 

Nuovo servizio gratuito per i nostri associati. Avete mai pensato di incaricare un professionista per controllare tutte le spese condominiali che pagate? E se venissero gonfiate? Ecco come tutelarsi.

‘Tolto il dente tolto il dolore’ Cita un vecchio detto popolare. Ebbene sì, abbiamo creato un servizio, nuovo ed  innovativo, per togliervi il tarlo del dubbio: Le spese condominiali sempre più elevate! 

 

Le spese condominiali

Da oggi sono sufficienti solo 90 giorni per scoprire se l’amministratore di condominio è corretto ed attento alla contabilità (proprio quella che nessuno controlla mai!). Scoprendo così se le rate condominiali che pagate sono correttamente richieste. 

Obbiettivo: Togliere qualsiasi dubbio sull’operato dell’amministratore condominiale. Questo al fine di sostituirlo e farsi restituire il denaro proveniente da fatture “gonfiate” ad hoc.

Purtroppo esistono molti casi segnalati in merito a questo argomento.

 

Un nuovo servizio

Questo innovativo e gratuito servizio, riservato  ai soli associati con la formula Famiglia, vi permette di  soddisfare qualsiasi dubbio relativamente alla gestione del denaro condominiale. 

UNA VOLTA PER TUTTE AVETE LA POSSIBILITA’ DI VERIFICARE LA CORRETTEZZA DEL VOSTRO AMATO/ODIATO AMMINISTRATORE CONDOMINIALE. 

DUBBI IN MERITO ALL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO? USATE I VOSTRI DIRITTI  E UN SISTEMA LEGALE PER ALLONTANARLO, FACENDOVI RESTITUIRE I DENARI SOTTRATTI. 

Il rendiconto delle spese condominiali, così come consegnato dall’amministratore di condominio,  non è una Bibbia.  Avete un sacco di DIRITTI in qualità di Proprietario o di semplice affittuario. Noi li facciamo rispettare. 

Riassumendo

Ancora prima dell’entrata in vigore della Legge 220-2012, l’Autorità Garante per la privacy ha fornito chiarimenti in merito al “conto condominiale” e al diritto di accedere alla relativa documentazione. Ciascun condomino può chiedere all’amministratore copia integrale degli atti, dei documenti bancari e del conto corrente condominiale a suo carico. I condomini quindi possono visionare ogni operazione bancaria e di gestione, avvisi, scadenze, elenco fornitori. Già, ma come leggere i numeri ? 

Volete capire se potete risparmiare? 

Imparate i vostri diritti e usateli per difendervi.

Avvocato in Famiglia vi guida nel complicato mondo delle leggi.

Per ricevere aiuto o per maggiori informazioni scriveteci a: ioagisco@avvocatoinfamiglia.com

Il servizio è riservato ai soli associati. Per iscriversi CLICCARE QUI.