Difficoltà a pagare le rate del mutuo, non dormite la notte? Usate i diritti dei debitori.

Vogliamo aiutarvi grazie al gruppo di acquisto solidale.

Il trasferimento di un immobile prima dell’estinzione del mutuo bancario è possibile anche senza il consenso della banca. Il creditore non può opporsi e la cessione è valida.

Difficoltà a pagare le rate del mutuo? Ecco una normale storia in cui  molti Italiani possono riscontrarsi.

Qualche anno fa avete  acquistato una casa grazie a un mutuo concesso dalla banca a fronte del quale è stata iscritta un’ipoteca sull’immobile ? Certo che si.
Fino ad oggi avete  pagato regolarmente oppure irregolarmente le rate del prestito? Certo che si.
Tuttavia per estinguere il mutuo ci vorranno ancora molti anni e la crisi, il meno lavoro, il reddito diminuito temete di non riuscire ad onorare il debito e perdere la casa. 

Non aspettate che la banca inizi le attività di recupero del credito.
Vendete la casa adesso, con il debito in corso. È possibile, è legale e la banca non può opporsi.

Avete paura che possa arrivare ex-Equitalia? La legge esiste ma molti Cittadini la ignorano. Ecco quali sono gli i vincoli da rispettare, se il creditore ipotecario potrebbe opporre qualche contestazione e, nel caso in cui ciò sia possibile, come procedere concretamente.

Vogliamo spiegare in particolare come funziona l’ipoteca, a cosa serve e quanto tempo dura.

Ecco perchè la casa con l’ipoteca si può vendere oppure donare per togliersi un debito.

Immobile con ipoteca per il mutuo la banca non si può opporre alla vendita Il fatto che su una casa ci sia un’ipoteca non ne impedisce la possibilità di trasferire il bene a un altro soggetto a titolo di vendita o di donazione. Infatti, l’ipoteca non risente dei passaggi di proprietà, potendo il creditore agire sul bene a prescindere da chi ne sia l’intestatario. «L’ipoteca segue il bene» si usa dire per descrivere questo fenomeno. Dunque per la banca è assolutamente indifferente che la casa sia del mutuatario, del figlio o di un perfetto sconosciuto: essa potrà ugualmente sottoporla a vendita forzata se il suo credito non viene restituito. Ne consegue che la banca non può vietare la vendita o la donazione dell’immobile ipotecato. Il notaio comunque è tenuto a darne informazione al nuovo titolare, così come l’atto di vendita o di donazione deve riferire dell’esistenza dell’ipoteca.

Chiaro? Se avete dubbi i nostri esperti vi aiuteranno.

Casa con ipoteca: la vendita è valida.

È quindi  possibile vendere la casa con l’ipoteca, anche senza comunicarlo prima alla banca. È necessario però informare l’acquirente. Non importa che questi possa prendere conoscenza dell’ipoteca tramite una visura: l’informazione è un obbligo che ricade sia sul venditore che sul notaio delegato al rogito.

Casa con ipoteca: la donazione è valida?

Anche la donazione segue le stesse regole della vendita, essendo considerata un contratto (è infatti richiesto sempre il consenso del donatario).

Cosa è l’ipoteca della banca e a cosa serve?

Quando si parla di ipoteca, gli avvocati rispondono tutti allo stesso modo: si tratta di una garanzia reale.  Significa che il creditore titolare dell’ipoteca viene garantito nel caso in cui il bene ipotecato  venga ceduto a terzi, sia che si tratti di vendita o di donazione. La garanzia consiste in questo: se il debitore dovesse smettere di pagare le somme dovute, il creditore potrebbe ugualmente pignorare l’immobile nonostante il passaggio di proprietà. Non importa dunque che la casa non appartenga più al debitore: essa può ugualmente essere sottoposta all’asta, in pregiudizio dei diritti acquisiti dal nuovo titolare. L’ipoteca dura 20 anni dalla sua iscrizione. Il creditore, prima della scadenza, può rinnovarla. Se lo fa, l’ipoteca si rinnova con lo stesso grado. Diversamente scade e bisognerà iscriverne una seconda che però farà salvi i diritti di eventuali creditori che abbiano iscritto un’ipoteca di grado inferiore 

Se il creditore non rinnova l’ipoteca allo scadere del ventesimo anno, il bene è definitivamente libero dal vincolo.

Difficoltà a pagare le rate del mutuo? Il debito è diventato un incubo? Avvocato in Famiglia ha la soluzione usando la legge. 

Uscite dai debiti con il sapere!


Volete maggiori informazioni?

Mail – info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde (09:00-12:00- 15:00-17:00) – 800 134 008
WhatsApp (orario continuato) – 3388310374


Seguiteci su tutti i Social!


Hai bisogno di aiuto? Lasciaci un messaggio e sarai ricontattato.

  • Contatti
  • Oggetto
  • Ti ricontattiamo
  • Dati personali

Inserisci i tuoi dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarti?

Scegli la tua preferenza

Come preferisci essere ricontattato?

Che urgenza hai?

Inserisci i tuoi dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese