Vi fidate ancora delle Poste Italiane? Pensate ancora che la giustizia sia dei tribunali?

Forse state solo illudendovi. La giustizia è per i ricchi e potenti. Ecco una brutta favola… che non vorremmo raccontare.

La cassazione contraddice se stessa…oppure qualcuno gli ha semplicemente fatto cambiare idea?

Incredibile nuova sentenza riguardante i buoni fruttiferi accumulati negli anni: lo stato può cambiare il tasso anche retroattivamente, sottraendo denaro che ci ha creduto (ma la Costituzione Italiana cosa dice nell’art.47? Leggi qui). 

È successo ad un consumatore di Roma, ma riguarda milioni di italiani, la sottoscrizione dei suoi buoni fruttiferi di Poste Italiane aveva un tasso di interesse fino al 16% a partire dal 1982. Nel 2004 al momento di cambiarli si è sentito dire che un decreto ministeriale modificava quei tassi di interesse. Gli stessi promessi.  

In poche parole la Cassazione ha regalato i vostri soldi alle Poste.

Il buono fruttifero è sempre stato considerato un metodo di investimento abbastanza sicuro, soprattutto per quelli che di finanza non ci capiscono molto. Da ora è cambiato tutto: la sentenza emessa l’11 febbraio, che ha di fatto annullato quella del 2007, sancisce che chiunque abbia sottoscritto dei buoni fruttiferi precedenti al 1999 può vedersi modificati i tassi di interesse.

Clicca sull’immagine per vedere la sentenza completa della cassazione:

 

 

 

 

Insomma a rimetterci è sempre il risparmiatore.

Rimane però la possibilità di recedere dal contratto, incassando nel rispetto del tasso di interesse d’origine, sicuramente più redditizio ma questo è ben altro diritto. Tolto anche  questo si tratterebbe forse di una rapina? 

Concludendo anche  noi siamo costretti a interrompere le nostre attività di risarcimento e la prossima volta pensateci bene prima di fidarvi delle poste. Le loro promesse di tassi sono carta straccia. 

L’unica arma che vi è rimasta? Non dargli più un centesimo chiudendo i conti correnti e spostando i risparmi.

Problemi con le poste? Ti aiutiamo noi. Da sempre dalla parte del consumatore!


Volete maggiori informazioni?

Mail: info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde: 800 134 008 (09-12 / 15-17)
WhatsApp: +39 338 8310374 (orario continuato) 


Seguiteci su tutti i Social!


Hai bisogno di aiuto? Lasciaci un messaggio e sarai ricontattato.

  • Contatti
  • Oggetto
  • Ti ricontattiamo
  • Dati personali

Inserisci i tuoi dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarti?

Scegli la tua preferenza

Come preferisci essere ricontattato?

Che urgenza hai?

Inserisci i tuoi dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese