Noi difendiamo così il vostro diritto di scelta vaccinale

Noi difendiamo così il vostro diritto di scelta vaccinale

 

Gentile Associato/a, ma prima ancora Carissimo Genitore,
da oltre un anno, continua senza sosta il servizio di consulenza e sostegno offerto dall’Associazione Avvocato in Famiglia a tutti Voi Genitori (o esercenti la responsabilità genitoriale) che non si stancano di far valere i propri diritti, anche in una materia così delicata e complessa che vede al centro la Legge “Lorenzin” n.119/2017. 
Nessun’altro servizio offerto ai nostri associati ha visto più coinvolgimento emotivo, più partecipazione, più voglia di alzare la testa e gridare ai monoliti inossidabili della nostra Amministrazione Sanitaria che il diritto a essere informati, a essere liberi di scegliere, a credere e a non sentirsi soli, è più vivo che mai.
La salute dei vostri figli non è un debito insoluto, o una sanzione da contestare, o una cartella esattoriale da impugnare; essa rappresenta la speranza più grande di ogni genitore a vedere crescere chi più amiamo in un mondo che riconosce le libertà e i diritti di ogni essere umano.
L’Associazione Vi ha accompagnato ammirando il Vs coraggio, ha ridato fiducia e ha contribuito a chiedere legittimamente al Sistema Sanitario Nazionale più trasparenza e dialogo coi cittadini, condividendo ogni dubbio e paura, ma sempre a testa alta.
Molto è stato fatto, ma ancora molto resta da fare.
Cosa può accadere: 
La Legge Lorenzin è una normativa dura che prevede sanzioni, sia di carattere economico che di carattere restrittivo, per coloro che si professano contro le vaccinazioni obbligatorie.
Tuttavia Voi non siete esagitati che urlano “NO ai Vaccini!”, ma siete persone umane che chiedono alle strutture pubbliche un sacrosanto diritto a essere informati su cosa contengono le vaccinazioni proposte, quali conseguenze possono portare ai Vostri figli (specie se già afflitti da allergie, intolleranze o patologie), e spesso avete trovato dall’altra parte indifferenza, incapacità di dialogo, insofferenza al confronto, a volte prepotenza verbale. 
Le scuole non sempre sanno trovare il giusto dialogo con le famiglie, e medici e pediatri spesso non si mettono di traverso contro il Sistema.
La giustizia civile è ancora troppo punitiva nei confronti di chi chiede tutela, ma qualcosa si muove. Alcune sentenze del TAR e del Tribunale dei Minori cominciano a dare spiragli per coloro che chiedono rispetto delle regole, prima fra tutte quella di fornire assoluta trasparenza d’informazione sui farmaci contenuti nei vaccini.
Come tutelarsi:
Un cittadino informato e consapevole dei propri diritti e doveri è un cittadino libero, che costruirà un paese migliore e lo lascerà ai suoi figli migliore di quello che ha ereditato dai propri padri.
L’invito ad ognuno di Voi è quello di non smettere mai di chiedere di essere informati, di confrontarsi, di aggregarsi a comitati genitoriali. Da soli non esistiamo; insieme possiamo chiedere di essere informati, di trovare risposte che ci permettano di tutelare il bene più prezioso, vale a dire i nostri figli. 
Nel caso in cui la scuola rifiuta l’iscrizione dei figli perché non li avete fatti vaccinare, potete ricorrere al tribunale richiedendo un provvedimento d’urgenza per l’ammissione. In caso di  un’ordinanza che applica una sanzione amministrativa perché non avete fatto vaccinare vostri bambini, bisogna  impugnarla davanti all’autorità giudiziaria competente. Se il Tribunale dei Minorenni, su segnalazione dei servizi sanitari, vi convocherà prospettando un possibile affidamento dei figli ai servizi sociali affinché vengano vaccinati, dovete affidarvi all’assistenza di un avvocato della Consulta legale e spiegare le ragioni del vostro rifiuto. Allegheremo la documentazione scientifica e la giurisprudenza che già dice che l’obiezione vaccinale non è per sé incuria verso la prole.
Perchè è importante associarsi o rinnovare quota associativa:
Il compito professionale dell’Associazione non è quello di verificare o giudicare se le convinzioni dei genitori siano esatte, ma di usare questi argomenti per ottenere dal giudice e dal Sistema Sanitario che sia fatta chiarezza su che cosa vogliono inoculare e sui suoi effetti. La critica giuridica e scientifica dei vaccini in circolazione e delle politiche vaccinali del governo non è un rifiuto dei vaccini come tali ma il rispetto dell’essere Umano e delle Leggi a sua tutela.
Aderendo al programma dell’Associazione saremo sempre noi a rispondere a chi cerca di obbligarVi a rispettare la Legge 119/2017 e saremo  sempre noi con la Consulta legale a rappresentarVi, garantendo la Vostra libertà di fronte ai Giudici.


Continuate a NON avere paura

se cercate di fare del bene ai Vostri figli.

NOI VOGLIAMO AIUTARVI A NON

COMMETTERE ERRORI.

 

 

COSA DOVETE ASSOLUTAMENTE SAPERE E COSA DOVETE ASSOLUTAMENTE FARE 
PER MANTENERE TUTTI I VOSTRI DIRITTI
1. Mai dichiarare apertamente alla  Asl di turno oppure  alla Scuola o a medici che si è contrari alle vaccinazioni proposte.Mai verbalmente e tantomeno in forma scritta
2. Mai usare parole di sfida, minaccia o intimidazione nei confronti degli Enti coinvolti.
3. Mostrare sempre un profilo umile e collaborativo, finalizzato al ricevimento di completa informazione esaustiva in materia. Saranno le ASL a non poter sanare questo difetto di procedura impedendovi qualsivoglia decisione.
4. Accertare sempre eventuali allergie/intolleranze/patologie sofferte dal minore per un utile confronto con le informazioni raccolte sul contenuto dei vaccini proposti.
5. Costituirsi, qualora sia possibile, in spontanei comitati genitoriali per unire le forze in un fronte comune segnalandolo a :  IOAGISCO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM  ( Avrete una difesa condivisa e quote associative ridotte) oppure telefonare al nr °334 777 28 04
6. Qualora le Asl assicurino che non vi sono pericoli, chiedere sempre di far firmare tale affermazione nero su bianco.Se non la producono non insistete. 
8. Ricordare sempre che in qualità di genitori, ogni decisione passa da Vostro consenso informato; ogni foglio firmato solo da un minore è senza valore.
9. Non dimenticarsi mai di quali diritti potete far valere sempre e comunque, primo fra tutti quello all’informazione completa e corretta.
10. Se non commettiamo errori non possono vaccinare e Noi non possiamo autorizzare le vaccinazioni per loro colpa  e nessuna nostra Responsabilità .

Quanto sopra ci preserverà anche dalle sanzioni economiche che,

volta per volta, annulleremo dal Giudice di Pace. 

TUTTA L’OPERAZIONE E’ STATA FINANZIATA DAL CONSIGLIO DIRETTIVO E DA DONAZIONI RICEVUTE DA PRIVATI CITTADINI.

PERTANTO 

OGNI INIZIATIVA IN DIFESA DEI DIRITTI DEI MINORI NON PREVEDE PARCELLE LEGALI CHE SARANNO ADDEBITATE ALL’ASSOCIAZIONE 

( se già iscritti al momento del contenzioso)  

VACCINI@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM

NUOVI ISCRITTI : ECCO COME ISCRIVERSI PER LA PRIMA VOLTA    ( clicca qui ) 
SIETE GIA’ ISCRITTI:    ECCO COME RINNOVARE   ( clicca qui )