RECUPERO CREDITO: UNO DEI SUOI TRUCCHI DA CONOSCERE

/, Debiti, Privacy, problemi, Sovraindebitamento, TRUCCHI PER DIFENDERE LA FAMIGLIA/RECUPERO CREDITO: UNO DEI SUOI TRUCCHI DA CONOSCERE

RECUPERO CREDITO: UNO DEI SUOI TRUCCHI DA CONOSCERE

SVELIAMO UNO DEI TRUCCHETTI DELLE SOCIETA’ DI RECUPERO CREDITO.

Finalmente ” spaventare ” il debitore attraverso una  notifica di un atto di citazione, innanzi al giudice incompetente, senza iscriverlo a ruolo e costituirsi in giudizio, è un abuso del diritto.

Spieghiamo i fatti per semplificarne la comprensione come di consueto:

Sempre la stessa società finanziaria era coinvolta nel medesimo errore  che ci appariva strano. Possibile che sbagliassero sempre il foro di competenza per depositare il Decreto Ingiuntivo ?  Ma sempre loro?  A Noi sembrava strano davvero. Ma non solo inviavano decreti ingiuntivi sbagliando il foro, addirittura non esistevano nemmeno presso l’ufficio del Giudice di Pace. Significa che predisponevano l’atto regolare, ma poi in realtà non versavano i contributi unificati ed i bolli. 

INSOMMA. TERRORISMO PSICOLOGICO CHE PERO’ SPAVENTAVA LE PERSONE CHE PAGAVANO PIU’ FACILMENTE VISTI I NUMERI DEGLI ATTI ” INVENTATI ” CHE PRESENTAVANO. 

E’ giunta finalmente la sanzione pesante dell’ antitrust. AGICOM  che ha chiarito in maniera esemplare che inviare atti di citazione per recuperare crediti, senza però iscriverli a ruolo, al solo allo scopo di spingere il debitore a pagare, costituisce una pratica commerciale scorretta e aggressiva.

L’autorità garante, con un  provvedimento, ha sanzionato una società che, per recuperare crediti, notificava sempre tramite un avvocato compiacente  ai propri presunti debitori atti di citazione davanti a giudici di pace del luogo ove aveva sede la stessa società (e non quello del luogo ove è residente il consumatore, come la legge vuole) senza, poi, mai iscrivere a ruolo la causa.

Per comprendere quanto sopra occorre mettersi nei panni del debitore medio che riceve un atto di citazione a comparire davanti ad un giudice: l’alternativa che gli si pone, immediatamente, è quella di decidere da solo oppure rivolgersi ad un avvocato perché lo aiuti a esaminare la questione. Spesso il fai da te gioca un cattivo ruolo ma anche parcelle legali elevate allontanano le Famiglie dai personali diritti. 

Nel gioco dei numeri abbiamo scoperto che ci sono stati pagamenti anche di debiti prescritti /nulli / non reali. Tutto perchè il ” terrorismo psicologico ” era forte. 

 

Volete togliervi il fastidio delle società di recupero del credito ? Volete qualcuno che risponda per Voi ? 

Il PROGETTO TUTELA ha l’obbiettivo di togliere il fastidioso contraddittorio

con le società di recupero credito.

Riportare serenità nella Famiglia e permettervi di rispondere

al telefono senza ansia ne alcun timore. Basta minacce di visita a domicilio.

SENZA ALCUNA SPESA VERIFICHIAMO LA FONDATEZZA DEL PRESUNTO DEBITO,

RISPONDIAMO NOI A TUTTE LE CHIAMATE DELLE SOCIETA’ DI RECUPERO DEL CREDITO.