LA MIGLIOR CAUSA?

QUELLA CHE ABBIAMO EVITATO 

 

I fatti sono velocissimi da riassumere.

Un piccolo artigiano si è indebitato negli anni per colpa delle tasse e del poco lavoro. Purtroppo è caduto nel tranello che il sistema bancario attiva in questi casi. Un finanziamento di 50 mila euro poi magicamente lievitati a 62 mila. 

Ma poi ? Oltre al debito gli interessi, le more, le incredibili spese che magicamente ci si ritrova a dover pagare al sistema bancario.  

IL SISTEMA BANCARIO DEVE APPARTENERE ALLO STATO NON A BANCHIERI PRIVATI !!! 

 

In poche parole pareva oramai necessario ricorrere alla costosa Legge 3/12 ma all’ultimo momento abbiamo incontrato l’imprenditore. Lo stesso ha preferito una trattativa stragiudiziale alla causa in tribunale. 

 

In soli 14 mesi abbiamo chiuso un accordo con ben 50 mila euro risparmiati !!!!  

 

TROVATE IL CORAGGIO DI AGIRE PRIMA DELLA BANCA . 

SE ASPETTATE VINCONO SEMPRE GLI ALTRI 

 

 

L’unico errore da non commettere è attendere che la banca agisca per prima. 

Le banche sono esperte, incaricano le società di recupero credito per carpire informazioni e farvi spendere  più denaro possibile. Senza denaro non potrete proporre un saldo e stralcio e nemmeno difendervi dal decreto ingiuntivo. 

 

Loro sanno che se vi strozzano piano piano non avete scampo.   

TROVATE LA FORZA DI AGIRE PRIMA DI LORO, DI FAR VALERE I VOSTRI DIRITTI. 

ATTIVATE LA PROCEDURA DI ESDEBITAZIONE E NON ANDRETE NEMMENO IN TRIBUNALE. 

 

IOAGISCO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM