Truffa bollette luce e acqua oppure semplice errore delle Multinazionali ?

/, Risultati, truffe e disservizi web, Utenze e bollette/Truffa bollette luce e acqua oppure semplice errore delle Multinazionali ?

Truffa bollette luce e acqua oppure semplice errore delle Multinazionali ?

 Bollette luce e acqua

occhio alle  fatture gonfiate “per errore”

Bollette spropositate rispetto ai consumi reali? Un contatore che fa registrare numeri anomali? I gestori delle utenze domestiche fanno orecchi da mercante, per cui fatevi furbi.

Anche Noi come le altre  associazioni dei consumatori siamo sul piede di guerra per segnalare ogni minimo abuso sulle bollette di luce e acqua dopo la truffa rivelata dalle Iene. Molte e variegate sono le segnalazioni di bollette pazze, per questo è utile sapere come difendersi e comportarsi in questi casi.

Avete mai notato di ricevere delle bollette spropositate rispetto ai consumi reali? Un contatore che fa registrare numeri anomali? Dovete fare attenzione, poiché i gestori delle utenze domestiche fanno unico affidamento alla lettura dei vostri contatori. Ma quante volte abbiamo sentito circolare la voce di persone rientrate a casa da un periodo di assenza che hanno trovato la bolletta dell’energia elettrica e dell’acqua con dei consumi anomali?

NEGLI ANNI PRECEDENTI LE BANCHE INSERIVANO SPESE IRREALI NEGLI ESTRATTI CONTO, OGGI LE BANCHE , PROPRIETARIE DELLE MULTINAZIONALI ENERGETICHE RIPETONO LO STESSO TRUCCHETTO AI DANNI DELLE FAMIGLIE. 

 

Truffa bollette luce e acqua

Se il vostro contatore non è stato evidentemente manomesso ma si comporta solo in modo strano, allora sarà difficile che il gestore accolga valide ragioni per contestare la richiesta di versamento. Con questa materia spinosa c’è voluto poco perché il caso finisse in tribunale, più precisamente a Latina. Ebbene, il contatore fa effettivamente fede nei conteggi ma spetta però all’utente dimostrare il contrario, altrimenti i consumi rilevati dal contatore si presumono corretti. Secondo il Tribunale di Latina, però, l’utente non deve dimostrare il malfunzionamento del contatore, ma è sufficiente che abbia un ragionevole sospetto di non funzionamento. A quel punto spetterà alla società gestrice delle utente provvede alle verifiche del caso. Spetta a lei dimostrare il corretto funzionamento e la corrispondenza tra il dato fornito e quello indicato nella bolletta dei consumi.

DA OGGI L’ONERE PROBATORIO E’ DELLA SOCIETA’ CHE EROGA IL SERVIZIO

MA SENZA UN VOSTRO RECLAMO TALE OBBLIGO NON ESISTE.

Almeno ogni tanto c’è musica nelle nostre orecchie, assordate da truffe e ingiustizie.

 

CLICCATE SULL’IMMAGINE e troverete invece una soluzione transattiva ottenuta dagli avvocati Etici che in questo caso hanno aiutato gratuitamente ( nemmeno la parcella /rimborso spese è stato necessario)

 

Restituiti ben 153 euro illegalmente

richiesti ad una nostra associata. 

Ora la domanda è la seguente : Ma se un povero  ruba 153 euro dalle casse di una banca/società energetica  subisce un processo e paga !!!  Perchè invece alle multinazionali basta restituire il denaro per chiudere la vicenda ? Perchè non è FURTO quello che fanno loro ma errore ?