LA SICUREZZA NON E’ MAI TROPPA 

Installare un sistema di video

-sorveglianza nella propria abitazione per i propri spazi privati si può, anche senza l’autorizzazione del condominio. Se l’impianto ha fini esclusivamente personali e le immagini non vengono diffuse non solo è possibile installarlo, ma non è neppure necessario segnalare la presenza del sistema di video-sorveglianza con apposito cartello. Ad assicurarlo è il Garante per la privacy che ha specificato che a questo tipo di sistemi di video-sorveglianza non si applicano le norme sulla riservatezza.

Attenzione all’inquadratura…

Detto questo però è necessario prendere alcune precauzioni. Anzitutto, la videocamera deve essere installata in modo tale che l’obiettivo riprenda esclusivamente uno spazio privato di propria esclusiva pertinenza, ad esempio quello antistante l’accesso alla propria abitazione. Bisogna quindi escludere ogni forma di ripresa, anche senza che sia effettuato una registrazione, di immagini di aree comuni (cortili, pianerottoli, scale, garage e corsie di marcia) o antistanti l’abitazione di altri condomini. Se non si rispettano queste norme, il rischio è di incorrere nel reato di «interferenze illecite nella vita privata» (art. 615 bis c.p.).

…e alla privacy

A questo va aggiunto il problema del trattamento illecito di dati personali. La lesione potenziale della privacy è possibile anche se l’obiettivo sia puntato verso la strada, benché la qualità delle immagini sia scarsa e gli avventori rischino di essere inquadrati solo in parte della figura.

Avvisate i condomini

Se però si seguono queste indicazioni, non è necessario né avvertire l’amministratore né, tanto meno, esporre cartelli di segnalazione. Il consiglio dei legali è, per mantenere i buoni rapporti con il vicinato, di informare in condominio delle proprie intenzioni. Si potranno così evitare liti condominiali circa sulle riprese o per questioni estetiche, la facciata dove installeremo la telecamera è sempre parte comune dell’edificio.

Avete dubbi ? 

scrivete all’avvocato

privacy@avvocatoinfamiglia.com