PRESCRIZIONE CARTELLE ESATTORIALI:

UN DIRITTO DA FAR VALERE

Cancellare le proprie cartelle esattoriali non è impossibile, anzi talvolta è molto più facile di quel che si immagina. La prescrizione delle cartelle esattoriali è proprio l’arma che serve al debitore per dire addio a quei debiti tanto odiati. Ecco, dunque, una guida che vi spiega passo per passo come fare a capire se le cartelle esattoriali sono prescritte e come fare richiesta per la loro cancellazione.

  • Richiedere l’estratto di ruolo: il primo passo è richiedere l’estratto di ruolo ovvero quel documento che attesta i debiti che avete con il fisco. La richiesta può essere fatta di persona ad uno sportello o on-line sul sito dell’Agenzia Entrate Riscossioni.
  • Come leggere l’estratto di ruolo: nell’estratto di ruolo ci sono informazioni quali il numero di cartella non pagata, la tipologia di imposta/sanzione, l’importo complessivo, l’ente creditore e la data di notifica. Bisogna concentrarsi su questa: è dalla data di notifica che parte il conteggio dei giorni per la prescrizione. In ogni caso per vedere se la cartella presenta altre tipologie di errore è sempre meglio chiedere l’accesso agli atti amministrativi.
  • Verificare la prescrizione, scadenze e termini: per le imposte dovute allo Stato (Irpef, Iva, Irap, Ires, canone Rai, ecc) la prescrizione è di 10 anni; per quelle agli enti locali (Imu, Tasi, Tari, Tosap, ecc), per i contributi previdenziali o assistenziali, per le multe stradali o altre sanzioni amministrative la prescrizione è di 5 anni. Per il bollo auto è di 3 anni. ATTENZIONE: I solleciti di pagamento fanno ripartire la data di prescrizione.
  • Impugnazione cartella esattoriale: teoricamente si hanno 60 giorni per impugnare la prescrizione delle cartelle esattoriali. Ma cosa fare se nemmeno noi, come spesso accade, ce ne siamo accorti? Se non è stata notificata possiamo impugnarla per “omessa notifica”. La Corte di Cassazione dice che è possibile anche contestare la prescrizione, sarà poi il giudice a decidere come agire. L’importante è non arrendersi, se non viene accettata una delle due, procedere con l’altra.

GUAI CON AGENZIA

DELLE ENTRATE E RISCOSSIONI ?

NON RIUSCITE A PAGARE LE CARTELLE ESATTORIALI?

BISOGNA AGIRE SUBITO!


Volete maggiori informazioni?

Mail – info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde (09:00-12:00- 15:00-17:00) – 800 134 008 ( solo da telefonia fissa )
WhatsApp (orario continuato) – 3388310374


Seguiteci su tutti i Social!


Hai bisogno di aiuto? Lasciaci un messaggio e sarai ricontattato.

  • Contatti
  • Oggetto
  • Vi ricontattiamo
  • Dati personali

Inserite i vostri dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarvi?

Scegliete la vostra preferenza

Come preferireste essere ricontattati?

Che urgenza avete?

Inserite i vostri dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese