UN ANNO DI NETFLIX GRATUITO

MALEDETTE MULTINAZIONALI STRANIERE 

ECCO COME COLPIRLE USANDO I DIRITTI

DEI CONSUMATORI 

Un metodo per vedere tutti i generi di film

senza arricchire un’altra multinazionale. 

ecco come funziona il trucchetto meschino di SKY 

Grazie all’art.615-ter ( L.547/1993 ) risulta possibile la condivisione delle credenziali del personale  account con altre persone, anche se con dei limiti che variano in base al piano scelto.

Quindi l’associazione ha deciso di

REGALARE A TUTTI I SUOI ASSOCIATI

UN ANNO DI ACCESSO A NETFLIX

SE DIMOSTRATE DI AVER AGITO E DATO DISDETTA A SKY TV OD ALTRA TV DIGITALE *
Se non gradite il nostro regalo e preferite agire da soli potete condividere l’abbonamento Netflix con la piattaforma “Together price”

La piattaforma con sede a Roma “Together price”, fondata dagli startupper Fabio e Mirko Lalli , che offre il vantaggio di allargare il raggio della condivisione del personale account non solo ad amici e conoscenti ma anche a sconosciuti: la piattaforma infatti, nata nell’ambito della sharing economy con l’intento di unire domanda e offerta grazie al digitale, permette la condivisione sicura di abbonamenti e acquisti digitali.

Condividere il proprio account è legale?

Anzitutto bisogna distinguere tra le clausole contrattuali, cioè alle “Condizioni generali Netflix”, che vengono decise dall’azienda e che quindi riguardano esclusivamente il rapporto tra le due parti che stipulano il contratto (l’abbonamento Netflix) e la cui infrazione ricade nell’ambito del diritto privato, e le leggi statali o locali che rientrano nell’ambito del diritto pubblico.Non è raro il caso che i due ambiti entrino in contrasto. Nel 2016 il CEO di Netflix, Reed Hastings, ha dichiarato di non aver intenzione di bloccare o punire quegli utenti che condividono le loro credenziali con terzi, indicando questo tipo di condotta come inevitabile.Attualmente le “Condizioni generali Netflix” proibiscono espressamente la condivisione delle proprie credenziali al di fuori del proprio nucleo domestico, anche se sembra che l’atteggiamento dell’azienda verso il problema della condivisione sia di una certa elasticità e tolleranza, almeno per il momento.Per quanto invece riguarda la legge italiana, nessun problema: si configura il reato di frode informatica solo ed esclusivamente l’accesso all’interno di un sistema informatico o telematico non autorizzato o il mantenimento non consensuale, cioè contro la volontà del gestore.

 

VOLETE VEDERE OGNI GENERE DI FILM

COME E QUANDO DESIDERATE VOI ? 

Noi vi regaliamo tale possibilità per 12 mesi a patto che iniziate

ad agire e contrastare le multinazionali del potere 

Volete saperne di più? 

scrivete a : netflix@avvocatoinfamiglia.com

 

 

SE INVECE VOLETE PRIMA PROVARE

COME FUNZIONA LA TV SUL VOSTRO CELLULARE ,

ANDATE SU QUESTO LINK

UN MESE GRATIS 

 

 

*per ottenere l’anno gratuito offerto  di Netflix dovete trasmetterci : copia della disdetta sky avvenuta non oltre 30 giorni dalla data della vostra iscrizione. Assicuratevi di aver revocato il rid/sepa dal conto corrente bancario al fine di impedire un addebito indesiderato da parte di sky . Da ultimo provvedete a rendere il decoder spedendo a Noi la ricevuta . Appena sky vi contatterà saremo Noi a gestire la procedura .