GLI AVVOCATI ETICI DIFENDONO CHI

TROPPO SPESSO DIMENTICA DI AVERE DEI DIRITTI

 

Un’altra vittoria ottenuta davanti al Giudice incaricato per lo sfratto. Infatti l’importante sentenza che farà giurisprudenza sicuramente ha precisato che una Famiglia  non può essere sfrattata  se non ha i soldi per pagare l’affitto perché non ha ricevuto la cassa integrazione Covid. Lo ha stabilito il tribunale di Roma.

Il giudice ha ritenuto di  annullare la richiesta di lasciare libero l’immobile, pur ammettendo la morosità, visto che il moroso ha dimostrato che si trova in cassa integrazione e che non ha ricevuto la prestazione dall’Inps. Insomma, a detta  del giudice «il perdurare dell’emergenza impone estrema prudenza». La situazione diventerà più complicata per il proprietario se, come nel caso esaminato dal tribunale capitolino, l’inquilino non ha pagato il canone d’affitto nemmeno durante il lockdown perché non ha ricevuto alcuna indennità dal mese di aprile e, in più, ha dei figli da mantenere. Tuttavia, ha dimostrato la volontà di mantenere vivo il contratto di locazione poiché ha versato qualche anticipo ed ha assicurato di voler saldare il debito non appena l’Inps le farà avere quanto le spetta. In un caso come questo, sostiene ancora il giudice, è applicabile l’articolo del decreto Cura Italia secondo cui il rispetto delle misure di contenimento contro il coronavirus vanno sempre valutate per escludere la responsabilità del debitore. Di fronte ad un mancato pagamento dell’indennità e nell’impossibilità di beneficiare delle agevolazioni sull’affitto, dunque, non è possibile accogliere la richiesta di sfratto.

Trib. Roma decreto 15903/2020.

 

Volete saperne di più o avete bisogno di aiuto ?


Volete maggiori informazioni?

Mail: info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde: 800 134 008
WhatsApp o telefono mobile : +39 338 8310374 (orario continuato)


Seguiteci su tutti i Social!


Volete segnalarci qualcosa ed avete bisogno di aiuto ?

  • Contatti
  • Oggetto
  • Vi ricontattiamo
  • Dati personali

Inserite i vostri dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarvi?

Scegliete la vostra preferenza

Come preferireste essere ricontattati?

Che urgenza avete?

Inserite i vostri dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese