Dal 1° giugno l’Agenzia Entrate e riscossioni  notificherà più di 8 milioni di atti, già pronti per l’invio ed accumulati in questi mesi di stop.

 

Saranno 8,5 milioni le cartelle di pagamento che l’Agenzia delle Entrate e riscossioni procederà a notificare a partire da giugno se non arriveranno proroghe da parte del Governo o del Parlamento. La secca notizia, appresa dall’Adnkronos, giunge per bocca del direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini nel corso della sua audizione svolta oggi dinanzi alle Commissione riunite Finanze e Attività produttive della Camera. Ruffini nel suo intervento ha precisato che per effetto del decreto Cura Italia l’Agenzia delle Entrate e Riscossione “ha sospeso l’avvio alla fase di notifica di circa 3 milioni di cartelle di pagamento, riferite ai ruoli consegnati dagli enti creditori a febbraio e marzo, oltre a circa 2,5  milioni di atti della riscossione il cui invio, nei mesi di marzo, aprile e maggio, era previsto dal piano annuale di produzione”. Questa mole di atti già emessi e pronti per la notifica ma temporaneamente bloccati riguardano “1,6 milioni di avvisi di intimazione interruttivi della prescrizione; 200mila avvisi di intimazione propedeutici alle azioni di riscossione coattiva; 75mila atti di pignoramento presso terzi; 250mila comunicazioni di preavviso di fermo amministrativo, 350mila solleciti di pagamento”.

 

LA FOLLIA DI UCCIDERE L’IMPRENDITORIA ITALIA

Non arriverann0 nuove norme a difendere le Imprese e lue famiglie. Basterebbe un gesto d’amore verso il popolo per salvare le partite iva e le famiglie che ci vivono accanto.

Ma del resto come chiedere a Mr Conte o al nuovo che avanza, Mr Colao che nel frattempo vive a Londra ed opera nella fase 2 misteriosamente scelto da quale potere europeo occulto per il bene dell’Europa?

Ma per il bene dell’Europa o degli Italiani?

 

 

 

 

Volete saperne di più ? Scrivete a :

IOAGISCO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM


Volete maggiori informazioni?

Mail: info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde: 800 134 008 (09-12 / 15-17) solo da telefonia fissa 
WhatsApp: +39 338 8310374 (orario continuato)


Seguiteci su tutti i Social!


Avete bisogno di aiuto? Lasciateci un messaggio e sarete ricontattati.

  • Contatti
  • Oggetto
  • Vi ricontattiamo
  • Dati personali

Inserite i vostri dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarvi?

Scegliete la vostra preferenza

Come preferireste essere ricontattati?

Che urgenza avete?

Inserite i vostri dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese