A mali estremi, estremi rimedi

Ecco come una Signora infastidita dall’ennesima telefonata da parte di un recupero credito invadente oltre misura non ha esitato a difendersi con quell’originalità tutta Italiana. Ha ” investito 2 euro e 50 centesimo per comprarsi un fischietto e poi……

Ecco come ci ha raccontato la sua storia Anna, nome ovviamente di fantasia.

Lo so, sembra impossibile, ma da alcuni anni, che non so esattamente quantificare, tre forse quattro, ricevevo sul cellulare continue telefonate da call center non meglio identificati. Le ultime sono ancora memorizzate e voglio riportare alcuni numeri: 390694808434 – 390498592523 – 3909992688 etc. Succedeva a qualunque orario, dalle otto del mattino fino a sera inoltrata. Devo dire che spesso ero tentata dal rispondere, ma solo per insultare, che non fa parte della mia natura, ma il continuo squillare del telefono era diventato un incubo. Poi però, grazie a una pazienza forgiata da vent’anni di insegnamento, resistevo, resistevo anche per non avere guai di riflesso. Ma la storia doveva finire. Dopo l’ennesima giornata di squillo, spegni, risquillo, rispegni presi la mia decisione, con forza avversata dai miei figli cui non diedi retta e così agii. Durante la spesa settimanale al supermercato andai in cerca di un bel fischietto e lo trovai in uno scatolone di oggetti in offerta: di grandi dimensioni, argenteo, massiccio. A casa aspettai e naturalmente ecco la telefonata della sera, puntuale. Accettai la chiamata e al pronto del ragazzo, voce maschile, soffiai con tutte le forze il mio prezioso fischietto, con la rabbia accumulata di anni. Ebbene, per ora i call center sono spariti. L’ultima chiamata risale a una decina di giorni fa. Il mio fischietto comunque è lì, sempre a portata di mano. 
Difendetevi, storditeli, senza farvi problemi. La maleducazione, la sfrontatezza, l’inciviltà si possono e si devono combattere e vincere.

Lettera firmata

 

Francamente il sistema è originale e molto grezzo ma nel momento del bisogno, di fronte ad un totale disprezzo della dignità umana da parte degli agenti del recupero del credito non ci sentiamo di condannarla. Premesso questo uscire dai debiti non è complicato, ma bisogna  attenersi ad un percorso consolidato evitando  l’errore più frequente rappresentato dall’attesa. L’attesa porta inevitabilmente inTribunale.

Come uscire dal debito e le prime azioni da compiere :

Il primo passo è prendere coscienza che ogni banca ha delle policy del credito personalizzate . Conoscerle significa poter uscire dal debito senza cause e costi inutili.

 

L’unico errore è non fare nulla. 

Vincono sempre gli altri .


Volete maggiori informazioni?

Mail – info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde (09:00-12:00- 15:00-17:00) – 800 134 008 solo da telefonia fissa 
WhatsApp (orario continuato) – 3388310374


Seguiteci su tutti i Social!


Hai bisogno di aiuto? Lasciaci un messaggio e sarai ricontattato.

  • Contatti
  • Oggetto
  • Vi ricontattiamo
  • Dati personali

Inserite i vostri dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarvi?

Scegliete la vostra preferenza

Come preferireste essere ricontattati?

Che urgenza avete?

Inserite i vostri dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese