In un clima di generale disagio finanziario, una delle problematiche più diffuse riguarda la negoziazione dei debiti con banche e finanziarie.  Nel caso di posizioni in contenzioso o a sofferenza, uno strumento efficace che permette di chiudere un debito con una somma inferiore rispetto all’importo complessivo è il “Il saldo e stralcio”, ossia una transazione attraverso la quale le parti interessate risolvono in via bonaria il rientro del debito in modo da ottenere da una parte, una riduzione percentuale delle somme residue che il debitore deve corrispondere alla banca o alla società finanziaria, e dall’altra, riuscire a soddisfare le richieste del creditore che accetta dunque di rinunciare ad eventuali procedure esecutive nei confronti del debitore. Una delle caratteristiche principali della transazione a saldo e stralcio è rappresentata dal fatto che la banca o la società finanziaria pretende, in genere, l’immediato pagamento della somma in un’unica soluzione, ma è importante sapere che spesso è possibile raggiungere un accordo per la definizione della posizione anche in diverse tranche concordando un saldo e stralcio dilazionato o a rate.

PERCHE’ PROPORRE UN SALDO E STRALCIO

Allorché il privato o l’impresa si trovi nell’impossibilità di pagare nel lungo periodo il proprio debito e non abbia la disponibilità di entrate certe ed immediate, la banca o la società finanziaria preferisce  avere subito il rientro di una parte del debito, anziché intraprendere una più lunga e incerta procedura giudiziale di recupero del credito, con il rischio di non riavere indietro né l’intero capitale concesso a titolo di finanziamento né le spese e gli interessi.Ogni situazione è comunque diversa e non è possibile stabilire una regola in quanto in questo genere di transazioni molto dipende anche dall’aggredibilità del debitore.

È POSSIBILE CHIUDERE IL MUTUO A SALDO E STRALCIO PRIMA

CHE L’IMMOBILE SIA VENDUTO ALL’ASTA GIUDIZIARIA?

Anche in questo caso è possibile raggiungere un accordo transattivo tra il cliente e il creditore (es. la banca), che consenta di chiudere la propria posizione mediante il pagamento di un importo inferiore rispetto al residuo del mutuo, interrompendo in questo modo il processo esecutivo che si attua con il pignoramento e la vendita forzata dei beni all’asta.

CONSEGUENZE IN CRIF E NELLE ALTRE BANCHE DATI?

Una volta raggiunto e definito l’accordo stragiudiziale a saldo e stralcio del debito, è sempre opportuno verificare che la banca o la società finanziaria abbia provveduto alla rinuncia di possibili procedure giudiziali di recupero del credito e alla cancellazione dell’eventuale segnalazione presso le banche dati che contengono informazioni sul finanziamento.

COME FARE UNA TRANSAZIONE A SALDO E STRALCIO?

La chiusura a saldo e stralcio dei debiti è una procedura molto complessa; sono indispensabili esperienza e “potere di negoziazione”, bisogna conoscere le disposizioni di legge in materia e le giuste strategie da seguire. Noi sosteniamo che non si tratta di matematica ma di strategia.

A CHI RIVOLGERSI PER UNA TRANSAZIONE A SALDO E STRALCIO?

A qualsiasi avvocato abilitato con esperienza. Sottolineiamo questo perchè avvocati ” generici” che seguono la logica della causa (e delle parcelle corpose) l’Italia ne è piena e stanca francamente . Così come le centinaia di società nate per effettuare tali accordi. Non abbiamo nulla contro tali società o avvocati ma invitiamo a calcolare sempre i costi maggiori necessari.  Dall’Inghilterra abbiamo importato un sistema di Class Action, utile per ridurre i costi e persino ad addebitarli al sistema bancario.

ECCO I RISULTATI DI QUESTA SETTIMANA.

CERCATE LA VOSTRA CONTROPARTE E TROVATE IL CORAGGIO DI NON ATTENDERE LA CAUSA GIUDIZIARIA.

AVETE DEI DIRITTI PERCHE’ SENZA DIRITTI SIETE SCHIAVI MODERNI

 

  • Spese condominiali non pagate ? proposta transattiva ( e fermata la vendita della casa)
  • Recupero credito MARAN ? ex- findomestic ? Ecco la contestazione. (proposta maran) che ha portato ad un accordo con sconto dell’ 80%
  • Debito Compass, da euro 8.398,00 a 2.000,00  euro. accettazione compass

 

 


Volete maggiori informazioni?

Mail – info@avvocatoinfamiglia.com
Numero verde (09:00-12:00- 15:00-17:00) – 800 134 008 ( solo da telefonia fissa) 
WhatsApp (orario continuato) – 3388310374


Seguiteci su tutti i Social!


Hai bisogno di aiuto? Lasciaci un messaggio e sarai ricontattato.

  • Contatti
  • Oggetto
  • Vi ricontattiamo
  • Dati personali

Inserite i vostri dati di contatto

Email

Telefono

Raccontateci la vostra storia

Argomento

Come possiamo aiutarvi?

Scegliete la vostra preferenza

Come preferireste essere ricontattati?

Che urgenza avete?

Inserite i vostri dati (facoltativo)

Nome

Cognome

Città / Paese